My Czech Republic Home
Cerca su My Czech Republic

 Forum Member Login

 Come usare il forum  Check your private messagesCheck your private messages  Profile  Search Forums  FAQ  Aiuto  Chat

Register for free!

Karel Teige
Go to page 1, 2, 3, 4  Next
 
Post new topic   Reply to topic    Forum Index -> Varie (relative alla Repubblica Ceca)
View previous topic :: View next topic  
Author Message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 18-Apr-09 13:24  Reply with quote

Provo a scrivere qualcosa su Karel Teige, questo personaggio ha prodotto tante e tali cose nella sua vita che naturalmente qualcosa che non conosco ancora o che conosco pochissimo restera’ non affrontata. Il mio testo, la prima puntata, non e’ quindi esaustiva della sua opera, vuole soltanto farlo conoscere un pochino di più. Dal momento che a parer mio e’ uno dei grandi dimenticati della cultura moderna.

Karel Teige è stato il maggiore fautore del Modernismo nel periodo che va dal 1920 al 1930. Fu oltre che grafico e designer anche teorico dell’ arte e dell’ architettura. Cercò di creare una cultura moderna dopo la fine della Prima Guerra Mondiale, nella quale si potesse immaginare una società senza divisione di classi e dove gli artisti, i poeti, gli architetti avessero un ruolo fondamentale nel tentativo di creare un mondo nuovo. Teige pubblicò e curò le piu’ importanti riviste di questa avanguardia artistica alla quale partecipò, scrisse saggi e libri sull’ arte, l’ architettura, la tipografia, ed anche partecipò a rappresentazioni teatrali, disegnò scenari ed inoltre compose collages utilizzando la tecnica del fotomontaggio.
Nel 1920 Teige cominciò la sua attività artistico intellettuale insieme ad altri intellettuali dell’ epoca fondando un gruppo che si chiamo DEVETSIL (Le 9 forze), immediatamente Teige risultò il maggior esponente di questo gruppo. L’ obiettivo primario di questo gruppo era il rifiuto delle regole e dei formalismi dei movimenti artistici precedenti la Prima Guerra Mondiale.
I primi fondamento teorici e formal del Devetsil originarono dal Costruttivismo e dal Dadaismo. Dal Costruttivismo e in particolare dai lavori di El Liszitzky, Teige si appropriò del simbolo del cerchio che voleva simbolizzare una potenzialità senza fine.

Dal 1927 al 1931, la pubblicazione ufficiale del Devetsil (ReD, ovvero Revue Devetsil) si dedicò alla pubblicazione e discussioni di resoconti e notizie riguardanti le avanguardie aritistiche nazionali ed internazionali. Diventò quindi un forum per discutere nuovi aspetti teorici dell’arte, il nuovo design sperimentale, le nuove acquisizione dell’ architettura, la poesia etc etc. Questa rivista curata da Teige diventò quindi un organo di propaganda per le nuove idee culturali che si stavano sviluppando nelle piu’ importanti capitali europee, in Russia e negli Stati Uniti.
Parallelamente all’ attività di ReD, Teige insieme al poeta Vitislav Nezval cominciarono a teorizzare un nuovo concetto di poesia: il Poetismo. Secondo i due, l’ arte e la vita sono indissolubilmente legate e quindi indistinguibili come componenti. Quindi la vita e’ arte e l’arte e’ vita. I poetisti celebravano le percezioni sensoriali e quelle ottiche, crearono un linguaggio dei segni, produssero poemi tipografici (quella che oggi puo’ essere chiamata visual art), poemi illustrati, film, rappresentazioni teatrali.
Per cui, pur rimanendo in una cornice costruttivista che proclamva che l’ arte deve servire le masse, i poetisti tentavano di sperimentare tematiche che evidenziavano le nascoste irrazionalità e le assurdità dell’ esperienza quotidiana, gli appaganti piaceri della vita, fino all’ ebbrezza o alle esperienze più emozionanti. Teige e i Devetsil furono affascinati dai film, allora una tecnologia moderna adatta all’ intrattenimento delle masse. Tiege era entusiasta in particolare dai film americani, quelli delle torte in faccia,di Chaplin e di Harold Llyod, tanto che a metà degli anni 20 Teige scrisse moltissimo sul cinema, produsse delle sceneggiature.


Un esempio di poema tipografico e’ ABECEDA, scritto insieme a Nezval nel 1922.
Sono rappresentate le lettere dell’ alfabeto abbinate a delle foto di danza che le ripropongono stilizzate. Questa opera editoriale vuol rappresentare l’ ideale unitarietà di varie arti in abbinamento ad una piu’ moderna forma espressiva. Si ha infatti una sintesi fra: letteratura, danza, teatro, design grafico e tipografico e fotografia.
Se volete vederlo potete andare qui:

http://www.youtube.com/watch?v=IAj0Ui6Ta-U

Copertina del libro FILM, 1925



pagine di ABECEDE, 1922





Caricatura di Teige (il primo con la pipa e portabandiera) e di Nezval, fatta da Adolf Hoffmeister



Copertina di Teige dove si puo' notare l' utilizzo del cerchio, 1928




Datemi tempo per una seconda puntata e forse una terza.
Back to top
View user's profile Send private message
martina72
Senior Member


Joined: 02 Apr 2008
Posts: 1048

PostPosted: 19-Apr-09 8:09  Reply with quote

Ciao Pier!

BELLISSIMO!!!!!

Anch'io cercherò di aggiungere delle informazioni su questo personaggio straordianario.
Intanto vorrei solo precisare che il nome del gruppo DEVĚTSIL ha anche un altro significato, è il nome di un fiore. Anche la tua spiegazione, 9 forze, è naturalmente esatta, ma bisogna specificare che le forze sarebbero le Muse. Nove appunto.

Ecco un altro disegno di Adolf Hoffmeister che rappresenta Il momento di fondazione dell'associazione Devetsil.

Back to top
View user's profile Send private message
martina72
Senior Member


Joined: 02 Apr 2008
Posts: 1048

PostPosted: 19-Apr-09 8:19  Reply with quote

Un esempio di Poetismo

Karel Teige, Saluto dal viaggio, 1923, poesia immagine

Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 19-Apr-09 10:11  Reply with quote

hai ragione, le 9 MUSE. Vedi che mi dimentico di dire tutto.
Gia' che ci sei descrivi anche il fiore. Un po' di botanica non fa mai male.
Back to top
View user's profile Send private message
martina72
Senior Member


Joined: 02 Apr 2008
Posts: 1048

PostPosted: 19-Apr-09 11:19  Reply with quote

in italiano farfaraccio

Back to top
View user's profile Send private message
martina72
Senior Member


Joined: 02 Apr 2008
Posts: 1048

PostPosted: 19-Apr-09 11:51  Reply with quote

Ho messo anche la foto, così quando i turisti italiani si recano in RC posso far colpo sulle ragazze dicendo: "Ah, so come si chiama questo fiore! E' il devetsil, come il gruppo di artisti d' avanguardia ceco." Wink

Sicuramente rimarranno stupite dalla profonda conoscenza che hanno gli italiani sulla Repubblica Ceca Razz
Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 19-Apr-09 15:12  Reply with quote

con la tua riproduzione della cartolina del viaggio di Teige inviatata a Seifert mi hai dato un informazione incredibile.
L' immagine mostra una cartina della Liguria, anche se poi ha spedito la lettera dalla Francia. Il paesino ritratto, sembrerebbe Monterosso (non ne sono sicurissimo ma abbastanza).
Non sapevo che Teige fosse spinto sino dalle mie parti, io abito 20 km da Monterosso.
Veramente incredibile !!! Bel documento, grazie Martina !!!
Back to top
View user's profile Send private message
martina72
Senior Member


Joined: 02 Apr 2008
Posts: 1048

PostPosted: 19-Apr-09 15:43  Reply with quote

Sono davvero contenta, ho trovato la foto in uno dei miei libri e l'ho scannerizzata, ma sul web ho trovato anche un immagine a colori, eccola:

Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 21-Apr-09 19:25  Reply with quote

ahimè, vi tocca la seconda puntata.


Karel Teige spaziò anche nello studio dei caratteri di stampa; si permise di modificare alcuni caratteri che l’ architetto Herber Bayer, del movimento tedesco della Bauhaus, inventò negli anni 1925-26. Le sue modifiche piacquero e vennero introdotte nello stile tipografico proposto dal Bauhaus.
Teige era un marxista e il suo totale impegno ideologico si rafforzò a partire dal 1925 dopo un suo soggiorno a Mosca. Da quel momento la sua indiscussa leadership determinò un sempre maggior radicalismo del gruppo Devtsil. Per Teige il movimento di avanguardia doveva essere il catalizzatore di qualsiasi tendenza rivoluzionaria sia nelle scienze, nelle arti, nelle filosofie e quindi nella vita.
Una delle grandi passioni di Teige fu l’ architettura, egli fu un assiduo e pugnace fautore del funzionalismo. Secondo la sua opinione l’ architettura doveva essere semplice, economica, priva di inutili elementi decorativi ed ottimamente progettata e doveva venire incontro ai bisogni della nuova società che stava sorgendo dopo la prima guerra mondiale. Teige naturalmente condannava, i formalismi e i vecchi stili come elementi tipici di un imperialismo ormai passato.
Il gruppo Devetsil contava parecchi architetti al suo interno, e Teige pur non essendo un architetto praticante divenne un grande critico di questa nuova arte. Spesso si trovò coinvolto in discussioni sull’ evoluzione dell’ architettura in Cecoslovacchia, Europa ed Unione Sovietica. Nel 1922 incontrò Le Corbusier a Parigi e dedicò interi numeri della rivista ReD a lui, ai suoi collaboratori ed agli architetti della Bauhaus. Secondo Teige, la nuova architettura sarebbe stata il mezzo per risolvere problemi d’ ordine sociale, politico ed economico specialmente dopo la grande depressione del 1929.
Il suo impegno sempre piu’ forte nella sinistra marxista portò ad incomprensioni nel gruppo e si giunse ad una frattura alla fine degli anni 30. Teige vedeva nella grande Depressione del 1929 uno degli ultimi sussulti del capitalismo ed un imminente trionfo del socialismo. Ancora credeva agli inizi degli anni 30 che il regime socialista sovietico avrebbe portato al realizzarsi di una grande utopia.
Ma a partire dalla metà degli anni 30 la definizione dell’ arte moderna come “degenerata” da parte della Germania nazista e la negazione staliniana del modernismo a favore del “realismo socialista” gettarono nello sconforto il movimento dell’ avanguardia ceka. Nel 1936 Teige non credeva più che l’ Unione Sovietica avrebbe potuto introdurre il mondo in un epoca d’oro di socialismo internazionale e un crudo dibattito sul realismo socialista frammentò ancor piu’ l’ avanguardia artistica ceka. Si giunse ad una frattura completa allorché Nezval (il poeta) abbracciò l’ ideologia stalinista e Teige scrisse un saggio intitolato “ Il surrealismo contro la corrente” dove lui affermò il suo anti-stalinismo.

un numero della rivista ReD, con i caratteri tipografici teighiani, 1928


Karel Teige (primo a sinistra) con alcuni appartenenti al gruppo Devetsil



Nezval e Teige, 1926


Last edited by pierre on 22-Apr-09 17:54; edited 1 time in total
Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 22-Apr-09 5:09  Reply with quote

Altre foto interessanti su Karel Teige e la sua poliedrica attività possono essere trovate sul web. La scelta delle foto da me utilizzate e' assolutamente dettata da interessi personali e non vuol essere esaustiva per ciò che riguarda la sua produzione.
Back to top
View user's profile Send private message
Display posts from previous:   
Post new topic   Reply to topic    Forum Index -> Varie (relative alla Repubblica Ceca) All times are GMT
Go to page 1, 2, 3, 4  Next
Page 1 of 4

 
Jump to:  
You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot vote in polls in this forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group

Terms and Conditions - Privacy Policy

Copyright © 1998-2012 Local Lingo s.r.o..