Il Natale in Bulgaria.

Pubblicate messaggi relativi a paesi dell'Europa oltre alla Repubblica Ceca.

Moderators: Dana, Lorenzo

Ulisse
Senior Member
Posts: 570
Joined: 02-Feb-06 22:06
Location: Italia

Postby Ulisse » 08-Aug-09 14:27

Qui da noi la storia del blocco digestivo e' molto conosciuta. Dalle mie parti c'e' il mare nelle vicinanze e spesso quando eravamo piccoli si andava con la famiglia a trascorrere qualche bella giornata in spiaggia. Mia mamma stava bene attenta a farci aspettare 2-3 ore dopo aver mangiato prima di autorizzarci ad entrare in acqua.
La fisiologia del fenonmeno e' stata ben descritta da Pierre. Credo comunque che molto dipenda dal tipo di pasto fatto. Giusto?
Se mangio un panino ed entro in acqua non credo ci siano problemi. Qui da noi pero', spesso non ci si limita ad un semplice panino per il pranzo in spiaggia. E piu' a sud e' ancora peggio. Le famiglie organizzano veri e propri banchetti. Altro che 2-3 ore. Con pranzi simili bisognerebbe attendere 5-6 ore! :D :D
Ulisse
Senior Member
Posts: 570
Joined: 02-Feb-06 22:06
Location: Italia

Postby Ulisse » 08-Aug-09 14:35

pierre wrote:
Il moderno clisma opaco non e' molto meno inquietante.


E vogliamo parlare della gastroscopia che ho subito per ben due volte? :(
Anch'esso un esame poco piacevole!
E dei vari imbarazzanti esami a cui le donne devono sottoporsi durante la loro vita?
La medicina senza dubbio ha fatto progressi enormi nei secoli. Ma su alcune cose sembra quasi si sia fermata al medioevo!
Perche' siamo riusciti ad andare sulla luna ma non siamo riusciti ad abolire le iniezioni, per esempio? Possibile che per curare alcune cose devo ancora farmi infilare un ago di acciaio nel sedere? :D
Ulisse
Senior Member
Posts: 570
Joined: 02-Feb-06 22:06
Location: Italia

Postby Ulisse » 08-Aug-09 14:50

pierre wrote: Nel passato la medicina popolare usava le ragnatele per fermare un emorragia. Se le impiegassimo ora, quante infezioni ci sarebbero ?


Questo e' vero. Ma la causa di molte infezioni e malattie spesso siamo noi stessi. Ho alcune mie parenti maniache della pulizia. Disinfettano e sterilizzano tutto. La loro casa sembra sterile come una sala operatoria. Così facendo pero' non abituano il loro organismo a combattere contro i germi ed a produrre i necessari anticorpi. Il risultato e' che, al minimo contatto con qualche germe o virus, si ammalano all'istante.

La storia delle ragnatele da utilizzarsi come un cerotto non la sapevo. Spesso, quando sono al lavoro nella mia casa, capita che mi taglio con un taglierino o che mi graffio un dito sui muri rugosi. In mancanza di cerotto faccio un bel giro di nastro isolante attorno alla ferita. Quando poi torno a casa disinfetto tutto e metto cerotti puliti. Ma come prima emergenza il nastro isolante da elettricisti fa miracoli :)
Oddio...Pierre...vedo gia' la tua faccia inorridita mentre leggi queste cose :D

Ehm...ovviamnte nel caso del nonno di Alenastef la soluzione nastro isolante per i tagli provocati dal rasoio in faccia non sarebbe esteticamente valida! :D
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 08-Aug-09 16:03

Esiste il modo dire "sporchetto fa grassetto", come dire che un po di sporcizia non ha mai ammazzato nessuno, anzi........ 8)


Ulisse, tranquillo, non inorridisco per mezzi alternativi di riparo del corpo, per i tagli un sistema ottimo e' il collante attack, questo e' uno dei cardini della "punk chirurgia". :D
Poi quando si ha bisogno di un intervento veloce non si stà a guardare tanto per il sottile e chiamare il 118.
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 08-Aug-09 17:06

Ho visto un film, recentemente, dove un tizio ha tagliato via il piede al altro tizio con una falce, e poi al ospedale voleva assoluttamente evitare che al poveretto facessero la trasfusione di sangue quindi tentava di convincere il dottore che si tratta di una ferita superficiale (mentre teneva il piede in mano) 8)
Poi il dottore non riusciva a sfilare la scarpa dal piede quindi l'ha attaccato alla gamba anche con la scarpa e il calzino :D :D E alla infermiera che guardando perplessa quella scarpa diceva: dottore, ma non siete preoccupato per le infezioni? ha risposto: Ma noooo, basta che dopo ci laviamo le mani!! :wink: 8) :lol:
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 08-Aug-09 18:34

il film e' "Jak utopit dr. Mrcka", una moderna interpretazione (anni 70) dei Vodnik praghesi.
Film esilarante, ve lo assicuro, ho riso per 30 minuti, solo perchè aveva i sottotitoli in inglese, altrimenti non avrei compreso una "cippa".
Ulisse
Senior Member
Posts: 570
Joined: 02-Feb-06 22:06
Location: Italia

Postby Ulisse » 08-Aug-09 19:35

Film molto divertente del 1974. Con, tra gli altri attori ed attrici, Libuse Safrankova (la giovanissima popelka nel film Tri orisky pro popelku) ed il simpaticissimo Vladimir Mensik (questo attore mi fa morire, ha una faccia che trasmette allegria solo a vederlo. Peccato sia morto), attore presente in molti vecchi film cechi.

Jak utopit Dr. Mracka ha come sottotitolo anche: "aneb Konec vodniku v Cechach" (oppure Fine dei vodnik in Cechia). Infatti, nel film, uno dopo l'altro i vari vodnik decidono di diventare umani, perdendo cosi' i loro poteri.
Quindi non sappiamo piu' se ancora gironzolano dei vodnik in Cechia. Voi che ne dite? :D
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 08-Aug-09 19:51

Accidenti non sapevo che fosse morto, e di cosa ? Lo sai ?

La storia del film e' semplice, i vodnik dovrebbero essere sfrattati dalla casa dove vivono, nautralmente loro non vogliono, amano quella casa umida, vicino al fiume, decidono allora che sarebbe meglio che il dottor Mrcka (il funzionario che cura il loro sfratto e che decide la nuova assegnazione della casa) passi a miglior vita con il loro aiutino.
L' innamoramento della giovane vodnik, però, impedisce l' attuazione del loro subdolo piano. :)
Naturalmente il finale e' lieto e il film come ho detto e' pieno di da gags veramente esilaranti. :)
Quella citata da Martina e' sublime, ma esiste anche quella della nipote trasformata in salciccia per punizione, poi ci sono alcuni effetti cinematrografici niente male (il vodnik che usa il lavandino per trasferirsi negli ambienti acquatici, l 'ingigantimento della zia vodnik etc etc).
Quello dell' ingigantimento della zia vodnik mi pare che sia stato preso paro paro, come metodologia tecnica, dal film di Hitchcock "Rancho Notorius". 8)
Il film, che probabilmente e' costato pochi soldi, ed e' girato sulla riva destra della Moldava praghese (guardando verso il Castello) e nell' isola di Kampa, e' un fantastico esempio di come si riesce a produrre un film ultra divertente con budget contenuti.
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 08-Aug-09 20:06

Ulisse ed io parliamo parliamo, ma non vi abbiano detto che significa il titolo del fim "Jak utopit dr Mracka". scusateci.
"Come annegare il dr Mracka"
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 08-Aug-09 20:45

Pierre, ma è possibile che conosci tutto!! :D Hai subito indovinato di che film stavo parlando, incredibile!! Sei un vero esperto della filmografia ceka.

Del Ulisse invece non posso essere sorpresa :wink: a proposito: grazie di nuovo per il dvd!! :wink:

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests