My Czech Republic Home
Cerca su My Czech Republic

 Forum Member Login

 Come usare il forum  Check your private messagesCheck your private messages  Profile  Search Forums  FAQ  Aiuto  Chat

Register for free!

Street art a Praga
Go to page 1, 2, 3, 4, 5, 6  Next
 
Post new topic   Reply to topic    Forum Index -> Cultura
View previous topic :: View next topic  
Author Message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 10-Aug-09 11:24  Reply with quote

La Street Art è il nome dato a quelle forme d' arte che si producono in luoghi pubblici, spesso illegalmente, nelle tecniche più disparate: spray, sticker art, stencil, proiezioni video, sculture.
Allego le definizioni di due delle tecniche piu' diffuse per fare Street Art.
Sticker sono adesivi di carta o di materiale plastico con dei disegni;
Stencil sono mascherine di cartone o di legno compensato, sul quale viene intagliata una figura che poi viene riprodotta con vernice da bomboletta spry.
Ogni artista da Street Art ha le proprie motivazioni personali nel giustificare la propria attività. C'e' chi la praticano come forma di sovversione, chi di critica sociale. Altri vedono le città come un luogo dove poter esporre le proprie invenzioni artistiche.

Praga, Berlino e Londra sono le città che hanno il maggior numero di interventi artistici sul territorio. Naturalmente i propietari dei muri dove stencil e stickers vengono esposti non sono molto felici; molti consigli comunali hanno varato sanzioni pecuniarie e in alcuni stati, la street art e' considerata un reato.

Negli ultimi miei giri praghesi ho incominciato a fotografare gli stencil che riuscivo a trovare. Queste rappresentazioni sono effimere, vengono rimosse o coperte dalla vernice.
Mi piacciono molto di piu' gli stencil rispetto agli stickers perche trovo nella loro ideazione e preparazione un espressione artistica piu' consona.
Allego alcuni stencil di Praga e dove posso metto anchel' indicazione topografica. Non tutti ormai sono piu' visibili.

I titoli degli stencil sono dati da noi raccoglitori

Praga 1, Celetna - LE FIGLIE dell CAPITANO NEMO

[img][/img]

Praga 3, Ondříčkova, MAL di TESTA

[img][/img]


Last edited by pierre on 17-Jan-10 19:37; edited 2 times in total
Back to top
View user's profile Send private message
Elena33
Senior Member


Joined: 27 Jul 2009
Posts: 91
Location: Russia

PostPosted: 10-Aug-09 17:02  Reply with quote

Bellissimo post, Pierre! Arrivo alla conclusione che la street art rende bene lo spirito della nazione. Non so, forse mi sto sbagliando. Ecco qualche immagine moscovita...

Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 10-Aug-09 17:11  Reply with quote

Praga 1, Kamzikova - L' UOMO FUMATO

[img][/img]


Aggiungo altri stencil.

Il discorso sulla street art e' lungo e complesso. Sono d' accordo con Ulisse che non tutta la street art e' bella o interessante. Per esempio a me non piace il "lettering o graffito" che viene fatto sulle carrozze dei treni o del metro; dove il disegno non e' quasi mai interessante, anzi direi estremamente banale, e viene fatto solo per far conoscere una sigla o un pseudonimo dell' autore. Anche gli stickers, hanno dei limiti, sono troppo piccoli e spesso abusati a fini commerciali.
Lo stencil ha una sua dignità, presuppone una certa abilità grafica, l' ideazione di una figura o di una scena che possa esprimere un discorso compiuto ma sintetico, il coraggio di piazzarlo in una zona dove passi molta gente se si vuol far conoscere un messaggio.

Ulisse scrisse

Quote:
Sono del parere che l'arte, in ogni sua forma, non deve entrare con prepotenza nella societa'. Ed ognuno deve poter decidere cosa vedere e se vedere.
Mi spiego meglio.

Se un artista espone le sue opere in un museo oppure in una mostra io posso liberamente decidere se andare a dare una occhiata oppure no.
Ma se un gruppo di giovinastri si diverte a graffitare (non so se si puo' dire cosi') i muri della citta' (o i vagoni della metro, come succede in molte citta' italiane) che liberta' di scelta ho io? Saro' costretto ad avere sotto gli occhi queste opere (chiamiamole cosi') anche se non mi piacciono. Non e' una bella cosa.


Credo che questa affermazione vada letta e pensata bene; secondo me offre la possibilità di un ampia ed interessante discussione fra noi partecipanti del forum.



Milady Horákové, Praga 7

[img][/img]

Fibichova, Praga 3

[img][/img]


Fibichova, Praga 3



Last edited by pierre on 17-Jan-10 19:41; edited 2 times in total
Back to top
View user's profile Send private message
Elena33
Senior Member


Joined: 27 Jul 2009
Posts: 91
Location: Russia

PostPosted: 10-Aug-09 17:40  Reply with quote

La street art è tanto popolare negli intorni della città. Nel centro è impossibile...Non mi ricordo com'è a Praga... Rolling Eyes
Back to top
View user's profile Send private message
Ulisse
Senior Member


Joined: 02 Feb 2006
Posts: 570
Location: Italia

PostPosted: 10-Aug-09 22:04  Reply with quote

Pur apprezzandone alcuni notevoli risultati, non amo molto la street art. O meglio, non amo molto alcune espressioni di essa. Tipo i graffiti, per esempio.
Sono del parere che l'arte, in ogni sua forma, non deve entrare con prepotenza nella societa'. Ed ognuno deve poter decidere cosa vedere e se vedere.
Mi spiego meglio.
Se un artista espone le sue opere in un museo oppure in una mostra io posso liberamente decidere se andare a dare una occhiata oppure no.
Ma se un gruppo di giovinastri si diverte a graffitare (non so se si puo' dire cosi') i muri della citta' (o i vagoni della metro, come succede in molte citta' italiane) che liberta' di scelta ho io? Saro' costretto ad avere sotto gli occhi queste opere (chiamiamole cosi') anche se non mi piacciono. Non e' una bella cosa.

Gironzolando su internet stasera ho trovato una cosa molto interessante. Esiste un gruppo (credo americano) che si chiama GRL (graffiti research lab) che sperimenta tecniche laser per creare opere sulle facciate dei palazzi. In pratica disegnano con la luce. E quando si spengono i proiettori tutto torna come prima. Questo potrebbe essere un interessante compromesso tra la voglia di questi ragazzi di esprimere il loro talento e la voglia di molti cittadini di poter vivere in una citta' priva di vernice sui muri.
Su youtube si trovano alcuni video di questo gruppo.
Metto solo un paio di link per farvi vedere un po' di che si tratta. Aggiungo che ho scoperto solo stasera questa cosa. Forse gia' la conoscete, non so.

http://www.youtube.com/watch?v=8bNki5DG3SA&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=DKbtTPYZEig&feature=related
Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 11-Aug-09 5:43  Reply with quote

I musei e le gallerie d' arte sono luoghi deputati alla codificazione dell' evento artistico; spesso si paga anche il biglietto per andare a visitare tali luoghi. Chi va, sa cosa c'e' dentro nella sua totalità o in parte (almeno spero). Sono al coperto nella stragrande maggioranza dei casi, hanno degli orari e dei giorni di chiusura quindi e' richiesto un interesse personale sincero per andare a cercarli e frequentarli.

L' ambiente esterno, e' altresì pieno di immagini: manifesti pubblicitari sui muri o sugli spazi consentiti (hanno pagato il diritto di affissione naturalmente), scritte di negozi, logi di ditte, e tutto cio' che vi viene in mente.
Esteticamente sono molto spesso bruttini (devono assolvere il compito di farci ricordare un prodotto) e non ci lamentiamo troppo di loro.
Siamo subissati da queste immagini e le tolleriamo o forse meglio dire le sopportiamo.
Esteticamente siamo costretti a subire la visione di ecomostri, di costruzioni fatte da geometri dementi, arredi urbani improponibili, soluzioni urbanistiche agghiaccianti e non ci lamentiamo.

Perche' dobbiamo lamentarci di qualche immagine, a volte sensata, spruzzata su un muro ?
Chi ha diritto di lamentarsi potrebbe essere il privato padrone del muro che se vuole rimuoverla deve pagare dei soldoni.

A me passante, se l' immagine e' intelligente e mi comunica un messaggio che posso condividere, non da molto fastidio. Anzi apprezzo l' autore per il suo discorso, se poi l' immagine e' fatta bene, ho anche piacere a guardarla.


Last edited by pierre on 17-Jan-10 19:43; edited 2 times in total
Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 11-Aug-09 18:23  Reply with quote

Non si conosce chi sia stato il primo artefice della street art, però io un idea l' avrei; posso dire che negli anni 50 in Praga si aggirava un personaggio che disegnava sui muri scrostati, colorava le macchie di umido che vi trovava e cercava di creare figure dal nulla.
Questo artista si chiamava Vladimir Boudnik.




Last edited by pierre on 17-Jan-10 19:45; edited 2 times in total
Back to top
View user's profile Send private message
Elena33
Senior Member


Joined: 27 Jul 2009
Posts: 91
Location: Russia

PostPosted: 11-Aug-09 19:12  Reply with quote

Vorrei chiederti, Pierre, se la street art non viene ufficialmente vietata nel centro storico delle città come lo vediamo a Mosca. Qui ci sono delle zone residentali degli intorni dove i giovani pittori possono esercitarsi liberamente. Pero' il centro dove passa tanta gente rimane sempre più attraente... Cool
Back to top
View user's profile Send private message
pierre
Senior Member


Joined: 31 Jul 2005
Posts: 1120
Location: italia

PostPosted: 11-Aug-09 19:18  Reply with quote

Boudnik (1924-1968) era amico dello scrittore Bohumil Hrabal, se volete leggervi qualcosa di divertente sul loro connubio e coabitazione prendete il libro di Hrabal "Un tenero barbaro" (edizioni E/O).
Buodnik e' stato il teorizzatore della corrente artstica dell'Esplosionismo. Questa corrente teorizzava che la figura che si voleva rappresentare sulla tela doveva essere riprodotta a brandelli e non in una forma compiuta, insomma una variante dell' astrattismo .






Boudnik fu un artista di grande genialità ma di poco successo economico e per di piu' inviso alle autorità politiche dell' epoca.
Per evitare guai peggiori che il potere senza dubbio gli avrebbe procurato ogni tanto si ricoverava volontariamente in manicomio, una volta lo fece insiema a Hrabal per 6 mesi.
Per vivere face prima il tornitore in una fabbrica di Kladno e poi l' operaio alla CKD (insieme a Hrabal) e spendeva il suo tempo libero producendo scritti che volevano giustificare ed affermare il suo pensiero artistico oppure litografie dove sulla lastra aggiungeva, con una soprendente novità per l' epoca, punti di saldatura, limature ferrose, pezzi di juta o quanto di materiale industriale gli capitava sottomano.
La fabbrica era per lui stimolo e fonte di ispirazione infatti cercava di rappresentare nelle sue opere la vita che vi si svolgeva all' interno .

[[/img]

Vedere le sue opere non e' facile ma spesso in Rep Ceka vengono organizzate mostre dei suoi lavori; come qualche altro ha consigliato la visione di queste sue manifstazioni sono consigliate ad un pubblico NON risolutamente adulto.


Last edited by pierre on 17-Jan-10 19:48; edited 3 times in total
Back to top
View user's profile Send private message
Elena33
Senior Member


Joined: 27 Jul 2009
Posts: 91
Location: Russia

PostPosted: 11-Aug-09 19:27  Reply with quote

Avrei voluto vedere lo spettacolo... Rolling Eyes
Back to top
View user's profile Send private message
Display posts from previous:   
Post new topic   Reply to topic    Forum Index -> Cultura All times are GMT
Go to page 1, 2, 3, 4, 5, 6  Next
Page 1 of 6

 
Jump to:  
You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot vote in polls in this forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group

Terms and Conditions - Privacy Policy

Copyright © 1998-2012 Local Lingo s.r.o..