La filmografia ceca

Per discutere di usi e costumi, tradizioni, festività e libri cechi, e dello stile di vita ceco.

Moderators: Dana, Lorenzo

User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

La filmografia ceca

Postby martina72 » 14-Sep-09 20:04

Cari amici, vorrei aprire questo nuovo topic con una domanda:

QUALE FILM CECO AVETE VISTO E COSA NE PENSATE?
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 14-Sep-09 20:10

rimosso il 2/10/09
Last edited by pierre on 02-Oct-09 17:10, edited 2 times in total.
alesi
Member
Posts: 9
Joined: 03-Sep-09 10:49

Postby alesi » 16-Sep-09 9:14

Ho visto che è cambiato qualcosa sul forum, meglio così, ora riprovo a partecipare, forse l' aria sarà migliore.

A me piace molto il cinema ma sono completamente impreparato sul cinema dell' Est.
Mi piace la tematica di questo topic e cercherò di seguirlo con attenzione.
Già il primo post mi dà l' indicazione che il film esiste anche in italiano e questo mi aggrada molto, proverò a cercarlo.
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 16-Sep-09 17:14

alesi wrote:Ho visto che è cambiato qualcosa sul forum, meglio così, ora riprovo a partecipare, forse l' aria sarà migliore.

A me piace molto il cinema ma sono completamente impreparato sul cinema dell' Est.
Mi piace la tematica di questo topic e cercherò di seguirlo con attenzione.
Già il primo post mi dà l' indicazione che il film esiste anche in italiano e questo mi aggrada molto, proverò a cercarlo.


Ciao Alesi, sono contenta che hai ancora voglia di partecipare al forum :wink:
Il film Allodole sul filo infatti dovrebbe esistere anche in italiano. Spero che riuscirai a trovarlo e che ti piacerà.
Aspettiamo che Pierre ci racconta di "Vratne lahve" , I vuoti a rendere, un altro delizioso film ceco tradotto in italiano.
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 16-Sep-09 17:20

Pierre, sono rimasta davvero stupefatta che tu abbia visto Le allodole sul filo!! Non è un film molto conosciuto neanche in rc, dato che per vent'anni di regime non è mai stato trasmesso. Ottima scelta per iniziare il nuovo topic!
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 16-Sep-09 17:34

E' un film molto poetico.
Mi è piaciuto molto il professore di letteratura (bravissimo Vlastimil Brodsky) che seduto sugli rottami, commenta gli eventi usando un linguaggio accademico. Molto surreale.
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 16-Sep-09 17:41

o era professore di filosofia? non mi ricordo bene :(

cmq il film è tratto dal romanzo di Bohumil Hrabal "Inserzione per una casa in cui non voglio più abitare", pubblicato in italiano dalla casa editrice Einaudi
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 16-Sep-09 18:23

VUOTI a RENDERE

Regia: Jan Sverak
Sceneggiatura: Zdenek Sverak
Attori: Zdenek Sverak, Daniela Kolarova, Tatiana Vilhelmova, Robin Soudek, Jiri Machacek, Pavel Landovsky, Jan Budar, Miroslav Taborsky
Distribuzione: Fandango (reperibile in Italia)
Paese: Gran Bretagna, Repubblica Ceca 2007
Genere: Commedia Amara (lo definirei così).
Durata: 103 minuti

Josef Tkaloun insegnante 65enne ha sempre più problemi a sopportare l'irriverenza degli studenti delle sue classi; Josef reagisce male contro di
loro e acquisisce dei comportamenti compulsivi e sicuramente troppo ed assurdamente repressivi. Dopo l' ennesima lite con uno studente decide di abbandonare l' insegnamento.

Image

Si sente ancora una persona in forma e pieno di energia e siccome non vuole passare il suo tempo nell' ambito familiare anche perchè stanco del rapporto che ha con la moglie decide di cercare quindi un attività che gli permetta di starsene fuori dall' ambito casalingo.

Scena girata alla fermata del tram di LIpanska, quartiere di Zizkov.
Image

Dopo una penosa esperienza come pony express ciclista,
Image

trova una piccola attività in un market di Zizkov (conosco bene questo market perche' ci andavo abitualmente quando risiedevo a Praga, e' in Olciansky). Il suo nuovo lavoro e' quello di ritirare le bottiglie vuote di birra (questa attività nei supermercati ceki esiste davvero, per ogni bottiglia resa ti vengono conteggiate 3 corone).
Presto la sua attivtà si espande a quella di consigliere, confidente, buon ascoltatore per molte persone sole che frequentano questo market. Riesce ad essere presente e solidale con tutti tranne che con la famiglia, mi riferisco allla moglie. Diventa un mediatore affettivo anche per la figlia che ha appena subito un tracollo sentimentale con il marito ma Tkaloun, continua a non riuscire a gestire il suo rapporto coniugale.
Verso il finale del film (forse in un avvicendamento troppo veloce, a parer mio) si accavallano piu' situazioni: la moglie e' presa dalla simpatia per un suo allievo generazionalmente coetaneo alla quale da ripetizioni di tedesco, l' impossibilità per Tkaloun a consumare un rapporto extraconiugale con una collega insegnate, il matrimonio di un collega dove Tkaloun ha fatto da mediatore, l' arrivo del 40 esimo annversario di matrimonio.
Il film naturalmente finisce bene, Tkaolun riscopre l' affetto della moglie, ritorna alla normalità e dimentica tutte le sue velleità, il tutto mediato da un meraviglioso viaggio in mongolfiera

Image
Il film racconta dell' instabilità e della poca soddisfazione che può impossessarsi di una persona che si avvicina alla fine della sua vita produttiva, delle sue velleità esistenziali e della sensazione di non appagamento che una vita routinaria puo' determinare.
Il film e' condotto in una maniera magistrale, con tocchi intelligenti e sicuramente precisi nei toni. L'unico difetto che riscontro l' ho trovato nell continuo avvicendarsi delle situazioni negative che impensieriscono Tkaloun. Una gestione delle situazioni cosi' veloce e ripetitiva delle situazioni esistenziali negative la trovo un pò troppo didascalica, un pò volutamente pretestuosa e desiderosa di dimostrare un teorema. Sicuramente tali sensazioni possono esistere ma non possono essere sovrapposte in un modo così perentorio, renderebbero la vita insopportabile a chiunque.
Questo e' solo un mio pensiero e le sensazioni che ho avuto nel vederlo, non pretendo di avere la verità in tasca. A parer mio il film merita di essere visto ed e' un bel film. Un film al quale non siamo abituati e che ci fa solo che bene vederlo e rimuginarlo.
Last edited by pierre on 17-Dec-09 21:26, edited 2 times in total.
User avatar
martina72
Senior Member
Posts: 1048
Joined: 02-Apr-08 17:13

Postby martina72 » 17-Sep-09 9:34

Jiří Menzel è un grandissimo regista ceco, ha fatto molti film tratti dai romanzi di Bohumil Hrabal.
Ha ricevuto pure due Oskar se non mi sbaglio.

Ha girato anche un film tratto dal racconto di Vladislav Vančura (uno dei fondatori di Devětsil), scritto nello stile poetismo, "Rozmarné léto". "Un'estate capricciosa".
User avatar
pierre
Senior Member
Posts: 1120
Joined: 31-Jul-05 19:50
Location: italia

Postby pierre » 17-Sep-09 19:57

rimosso 2/10/09
Last edited by pierre on 02-Oct-09 17:11, edited 1 time in total.

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest