Vinohrady

Introduzione
Storia
Come arrivarci

Cosa vedere:
La piazza di Jiří z Poděbrad | La torre della televisione di Žižkov | Via Mánesova | Il Mercato di Vinohrady | Piazza della Pace | Parchi | Cimiteri


Introduzione

Prague Vinohrady BuildingVinohrady è una splendida area residenziale di Praga con una reputazione di prestigio ed eleganza. Il quartiere include parti di Praga 2, 3 e 10. La maggior parte dei suoi imponenti edifici in stile neorinascimentale, Art Nouveau, pseudo barocco e neogotico risale alla seconda metá del XIX secolo ed alla prima metá del XX. Molti di questi edifici sono stati e continuano ad essere restaurati in una sorprendente serie di colori e dettagli.

Vinohrady è delimitato in maniera approssimativa dal parco di Riegrovy Sady a sud, dalla via Legerova ad ovest e dalla piazza di Jiřího z Poděbrad ad est, da qui continua verso sud-est tra le vie Vinohradská e Ruská fino al cimitero di Vinohrady. In termini di fermate della metropolitana, Vinohrady si estende da I. P. Pavlova alla stazione della metro della linea A di Želivského. Le principali arterie di questo quartiere sono le vie Vinohradská, Korunní e Francouzská, tutte servite da linee tramviarie. Le due piazze principali sono Náměstí Jiřího z Poděbrad e Náměstí Míru.

torna su


Storia

Chiesa di Santa LudmillaIl nome Vinohrady significa "vigneti". L'area era infatti coltivata da vigneti a partire dal XIV secolo per volere del re boemo Carlo IV che li fece piantare proprio nel periodo attorno in cui fece costruire Nové město. I vigneti durarono per circa 400 anni e furono in seguito soppiantati da giardini di rose, orti ed edifici residenziali.

La comunità indipendente di Vinohrady venne fondata nel 1849 comprendendo l'area degli odierni Vinohrady e Žižkov. L'area fu divisa in Královské Vinohrady (Vinohrady reale) e Žižkov nel 1875. Královské Vinohrady ottenne lo status di cittá nel 1879. Una linea tramviaria inizio' le sue corse tra Muzeum e Flora nel 1897. Královské Vinohrady venne incorporato nella Grande Praga come distretto nel 1922 ed il suo nome fu abbrevviato in Vinohrady nel 1968.

torna su


Come arrivarci

Per arrivare al cuore di Vinohrady prendete la linea A della metropolitana e scendete a Jiřího z Poděbrad oppure potete optare per un viaggio piú lento in superficie prendendo il tram 11 a Muzeum e proseguire lungo la Vinohradská fino a Jiřího z Poděbrad. Vedi sotto per le specifiche localitá.

torna su


Cosa vedere

Piazza di Jiří z PoděbradLa Piazza di Jiří z Poděbrad
(Náměstí Jiřího z Poděbrad)

La piazza prende il suo nome dal re Hussita Jiří z Poděbrad (Giorgio da Poděbrady) che regno' sul Paese nel XV secolo. È un ottimo punto per iniziare una camminata per Vinohrady. La piazza è facilmente riconoscibile dalla Chiesa del Sacro Cuore (Kostel nejsvětějšího srdce Páně). Questa monumentale chiesa moderna e un'opera unica dell'architetto sloveno Josip Plečnik. Edificata tra il 1928 ed il 1932. Entrate e visitate gli insoliti interni.

torna su


La torre della televisione di Žižkov

La torre di ŽižkovA pochi passi dalla piazza di Jiřího z Poděbrad si trova la torre della televisione di Praga che fornisce una fantastica veduta a 360 gradi della cittá dalle vetrate del piano panoramico. La torre si erge nel Mahlerovy Sady (Giardini Mahler) a lato della via Ondříčkova, poco fuori Vinohrady, nel confinante quartiere di Žižkov, essenzialmente nel centro della cittá. La controversa torre è stata edificata tra il 1985 ed il 1992 nonstante le proteste dei cittadini che temevano che la gigantesca costruzione avrebbe rovinato il profilo di Praga.

La torre è ora un inequivocabile punto di riferimento di Praga ed è entrata a far parte della Federazione delle Grandi Torri. È alta 216 metri ed oltre a fornire il segnale TV e radio alla cittá offre una vista panoramica di Praga e della Boemia centrale da un'altezza di 93 metri (un ascensore vi porterá al piano panoramico). In una giornata di cielo sereno è possibile vedere fino ad una distanza di 100 km.

Orari d'apertura: Tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00

torna su


Via MánesovaVia Mánesova

Il nome della via rende omaggio a Josef Mánes, pittore ceco del XIX secolo e autore delle immagini dei 12 mesi sull'orologio astronomico. Mánesova è una splendida via allineata da alberi ed edifici dalle variopinte facciate Art Nouveau, molte delle quali recentemente restaurate. Una magnifica via per passeggiare. Corre parallela alla Vinohradská e si congiunge alla piazza di Jiřího z Poděbrad.

torna su


Il Mercato di Vinohrady (Vinohradská tržnice)

Il Mercato di VinohradyLo storico palazzo del mercato di Vinohrady al numero 50 della Vinohradská si trova a pochi isolati dalla piazza di Jiřího z Poděbrad. Ci si puo' arrivare con il tram numero 11 scendendo a Vinohradská tržnice. Il palazzo è stato costruito nel 1902 seguendo il progetto del prinicipale architetto di Vinohrady di quel tempo, Antonín Turek. È uno dei tre rimanenti mercati storici di Praga. L'interno ora accoglie un centro commerciale, il Pavilon.

torna su


Chiesa di Santa LudmillaPiazza della Pace (Náměstí Míru)

Náměstí Míru (Piazza della Pace) è a circa 15 minuti di cammino da Jiřího z Poděbrad (seguite Mánesova e girate in Anny Letenské). Se preferite viaggiare con i mezzi, prendete la metro A o i tram 4, 10, 16 o 22 e scendete a Náměstí Míru.

La piazza è dominata dalla chiesa neogotica di Santa Ludmilla (Kostel sv. Ludmily), una basilica con due torri costruita tra il 1888 ed il 1893. Molti famosi artisti dell'epoca hanno lavorato agli interni ed agli esterni della chiesa. Tra questi lo scultore Josef Václav Myslbek (autore della statua di San Venceslao su piazza Venceslao e delle sculture del parco di Vyšehrad).

Al numero 7 di Náměstí Míru si trova il maestoso edificio del Teatro di Vinohrady (Divadlo na Vinohradech), uno dei più antichi e famosi teatri di Praga, inaugurato nel 1907.
Casa Nazionale di Vinohrady
La neorinascimentale Casa Nazionale di Vinohrady (Vinohradský Národní dům) si trova al numero 9. Edificio risalente al 1893-94, progettato dall'architetto Antonín Turek. L'edificio è sede di varie organizzazioni ed associazioni.

torna su


Parchi

Per sfuggire alla folla ed al traffico, sfruttate i numerosi parchi di Vinohrady. I piú grandi sono Riegrovy sady a nord e Havlíčkovy sady a sud.

Riegrovy SadyRiegrovy sady è un piacevole parco compreso tra le vie Italská, Chopinova, Polská e Vozová nel nord-est di Vinohrady al confine con il quartiere di Žižkov. È facilmente raggiungibile a piedi da Vinohradská e Slavíkova e dalla piazza di Jiřího z Poděbrad. Il parco prende il suo nome dal politico ceco del XIX secolo František Ladislav Rieger. Adagiato su di una collina, il parco offre una splendida vista verso il Castello di Praga. Il parco è stato realizzato tra il 1904 ed il 1908 come giardino pubblico in stile inglese e comprende una terrazza d'osservazione ora purtroppo deterioratasi e caduta in disuso. La statua di František Ladislav Rieger è un'opera del 1913 di Josef Václav Myslbek. Il parco ha diversi ingressi. Se arrivate da Jiřího z Poděbrad, proseguite lungo Mánesova e voltate a destra in Třebízského. Se viaggiate in tram, prendete il numero 11 e scendete a Vinohradská tržnice e svoltate in Třebízského da Vinohradská.

Havlíčkovy SadyHavlíčkovy sady è il secondo parco per grandezza a Praga e si trova sull'altro lato di Vinohrady al confine con il quartiere di Vršovice. Il punto di riferimento piú noto è la Villa Gröbe (Grébovka). Questo magnifico esempio di villa neorinascimentale è stato edificato come lussuosa residenza estiva per l'industriale Moritz Gröbe tra il 1871 ed il 1888 ed è collocata in un giardino a terrazze modellato con gusto con un piccolo vigneto. Il parco è a circa sette isolati a sud di Náměstí Míru ed è un po' piú complesso da raggiungere rispetto a Riegrovy sady (o il piú piccolo Sady Sv. Čecha vicino a Jiřího z Poděbrad). Potete prendere i tram 4 o 22 da Náměstí Míru, scendere a Ruská e proseguire a piedi per circa tre isolati ad ovest verso l'ingresso del parco.

Il suggerimento di myCZ: Passeggiata a Vršovice
Se avete tempo vi suggeriamo di estendere la vostra esperienza nell'elegante Praga residenziale avventurandovi fuori Vinohrady fino al confinante quartiere di Vršovice. Un buon punto di partenza è la piazza di Vršovické náměstí (tram 4 o 22 da Náměstí Míru, scendete a Vršovické náměstí). Da qui proseguite lungo Moskevská, voltate a sinistra su Slovinská e proseguite verso ovest per tre isolati in direzione di Havlíčkovy sady godendovi l'affascinante parco di Heroldovy sady e la spledida architettura delle vie ora quasi totalmente restaurate.

torna su


Cimiteri

Nella zona est di Vinohrady si trovano gli ingressi a tre importanti cimiteri:

Il Cimitero di Vinohrady (Vinohradský hřbitovy) segna il confine est di Vinohrady a Praga 10. Per arrivarci, prendete la metro A fino a Želivského o i tram 11, 19, 26 o 35 per Vinohradské hřbitovy. Il cimitero è stato aperto nel 1885 e numerosi importanti personaggi cechi sono sepolti qui. Tra questi il pittore Jakub Schikaneder, lo scultore Otto Gutfreund, il poeta Stanislav Kostka Neumann, gli scrittori Karel Václav Rais, Zikmund Winter e altri. Qui si trova anche la tomba di famiglia dell'ex presidente Havel.

Il vasto Cimitero di Olšany (Olšanské hřbitovy) viene a trovarsi nel quartiere di Žižkov ma l'entrata principale è sulla Vinohradská. Prendete la metro A per Flóra o Želivského (l'ingresso si trova approssimativamente tra le due) o i tram 11, 19, 26 o 35 per Olšanské hřbitovy. Il cimitero è stato aperto nel 1680, per accogliere le vittime della peste. Oltre un milione di persone sono sepolte qui. Alcuni delle famose figure della storia ceca che qui riposano sono il linguista Josef Jungmann, il giornalista e poeta Karel Havlíček Borovský, la scrittrice Karolína Světlá, i commediografi e attori Jan Voskovec e Jan Werich e lo studente Jan Palach che si dette fuoco su piazza Venceslao nel 1969 come estremo gesto di protesta contro l'invasione sovietica.

Nel Nuovo cimitero ebraico (Nový židovský hřbitov) si trova la tomba di Franz Kafka. Per arrivarci prendete la metro A o i tram 11, 19, 26 o 35 per Želivského.

torna su